Carducci - Biblioteca della poesia
Sei qui: 
  > 
  >  Il poeta Carducci

Autore: Giosuč Carducci (Leggi le poesie)

Poetica e stile dell'autore

Importante: Non copiare questo testo senza citare la fonte! Se vuoi riportarlo altrove, specifica che è stato preso da qui. Non copiare tutta la pagina: cita una parte del testo e inserisci un link di rimando a questa pagina. Violare queste regole potrà portare a conseguenze legali. Info sul copyright

carducci

Il sentimento della vita, con i suoi valori di gloria, amore, bellezza ed eroismo, è senza dubbio la maggior fonte d'ispirazione del poeta, ma accanto a questo tema, non meno importante è quello del paesaggio.

La costruzione della poesia del Carducci fu di ampio respiro, spesso impetuosa e drammatica, espressa in una lingua aulica senza essere sfarzosa o troppo evidenziata

Secondo Carducci, il poeta deve consolare l'uomo, perchè quest'ultimo vive il disagio del contrasto tra gli ideali e la dura realtà. Il poeta deve quindi spronare gli uomini, raccontando loro le gesta degli antichi, affinchè le persone possano costruire una propria coscienza civile. I poeti non devono essere al servizio dei potenti ma devono comportarsi come dei fabbri, dei lavoratori che costruiscono. La poesia tipicamente romantica non trova il favore di Carducci, che invece predilige un'arte perfetta e stilisticamente moderna.

Nelle sue opere, si nota la nostalgia per la storia passata, per la patria che egli ritiene ideale. La sua concezione della storia è particolare. Egli infatti sente le colpe dei padri e dei grandi uomini del passato ricadere sui figli e le generazioni future.

Altri temi della poesia di Carducci sono: il ricordo e il paesaggio. Il ricordo consiste nella tristezza e nostalgia per le cose perdute; il paesaggio è un tema dominante della bellissima poesia "San Martino".

Sotto il titolo di Opere il Carducci stesso organizzò definitivamente le sue raccolte, lasciando fuori da esse alcuni testi.

Tra le opere principali ricordiamo:

    - Juvenilia in sei libri (1850-1860)
    - Levia Gravia in due libri (1861-1871)
    - Giambi ed Epodi in due libri (1867-1879)
    - Rime Nuove in nove libri (1861-1887)
    - Odi barbare in due libri (1873-1889)
 

Poesie di Carducci c